mercoledì 19 settembre 2012

Stephen King, il sequel di Shining e il gattocane.


Quasi quasi è più comica la notizia originale...
Anche se non c'è niente da ridere, questa in realtà è una notizia drammatica, tragica.

Stephen King sta scrivendo il sequel di Shining.

Sì, avete letto bene.
Ve lo ripeto:

Stephen King-sta-scrivendo-il-sequel-di-Shining.

Tanti di voi diranno che sono anni che i libri non li scrive più lui (in effetti è dura mettere gli ultimi prodotti vicino a It, Le notti di Salem o Stagioni Diverse). Ma credo sarà unanime lo sgomento per l'ennesimo scempio di un cult.
Dopo Fuga da New York, Matrix, Alien, Star wars, Rocky e Amici Miei, ecco arrivare il turno di Shining.
La cosa più bella è quello che è trapelato della trama. No perchè io mi sarei aspettato, per quanto impossibile, qualcosa sulla traccia del primo. L'atmosfera. Il clima di follia nella sua semplicità (ndr: uno scrittore in crisi di ispirazione accetta di fare il custode di un grande albergo di montagna durante la chiusura invernale. Un albergo che è stato teatro di efferati delitti. Corridoi infiniti, stanze vuote, la presenza di bambine-fantasma sanguinanti. Questa è la scena del film che meglio lo rappresenta).

Ecco invece la trama del sequel, tenetevi pronti!!




Danny Torrance, il bambino scampato alla pazzia del padre, è cresciuto ma continua a vedere fantasmi. Lavora in un ospizio in cui usa i suoi poteri magici (la luccicanza) per fare pediluvi effervescenti ai nonnetti, lucidare le dentiere delle nonnine e somministrare brodini caldi a tutta la truppa.
Ma fin qui...
Naturalmente c'è un gatto a nove code che è anche cane. Infatti è un gattocane. O canegatto. Cosa fa il gattocane quando miagol.. abbai... quando, sì insomma, parla? Mau? Biau?
A parte questo, il gattonecagnone aiuta il ragazzo a predire il futuro perché sì, il buon Danny fa anche il cartomante per arrotondare lo stipendio. Chi di voi non ha mai pensato di scrivere un romanzo in cui un gattocane predice il futuro?

Ma poi arriva il Dottor Sonno. Esticazzi! Voi penserete che il Dottor Sonno è colui che uccide i nonnetti, vero? Vi sbagliate! Il Dottor Sonno è un dottore a cui piace dormire e sfrutta tutti i momenti per schiacciare pisolini. E Danny ha il compito di fargli luce, con la luccicanza, per tenerlo sveglio. Arriva però Abra Stone che è cugina di Sharon Stone nonché raccomandata da Oliver Stone... Ascolta sempre i Rolling Stones ma questa è un'altra storia.
Insomma questa Abra quando dice anche "cadabra" fa un putiferio! Luccica molto più di Danny e questo lo mette in grande imbarazzo. Ma non finisce qui, no, ci sono pure i True Knot, una tribù che viaggia in autostrada (???) forse in groppa a draghi alati che sputano sentenze.
Non bastasse questo i True Knot non mangiano carne umana, no, non mangiano neppure patate e salsiccia no, non mangiano la pizza, no, non si cibano di occhi di serpente, cazzo no... mangiano il vapore emesso dai ragazzini luccicanti! Il vapore capito?! Perchè i bambini che luccicano, sì insomma, a furia di luccicare fumano come le dinamo delle biciclette a 180 all'ora!
Insomma gatticani, dottori pigri, ragazzini lucciconi e tribù autostradali che mangiano vapori luccicanti. Mi pare che gli ingredienti ci siano tutti!

Se metto le mani su King lo uccido.

P.s.: vi prego, lasciate intatti i nostri miti!


Black Bart

Genere: demenziale
Questa la notizia originale (che vi consiglio di leggere).

Visita il forum più svitato del web!
Reazioni:

10 commenti:

  1. Davvero, perché farlo? Perché? Perché? Perché? Non riesco a darmi una risposta... (tempo fa era pure trapelata la notizia del sequel de "Il nome della Rosa" di Eco...). Dio ce ne scampi (e calamari)!

    RispondiElimina
  2. bah, mi chiedo se ci sia un enorme piano di marketing alle spalle, ma insomma, lo dovrebbero tenere in conto che siamo indignati.

    RispondiElimina
  3. King ha appena dichiarato di essere alla frutta, anzi, di aver servito anche il piatto vuoto. Non poteva essere più efficace.

    RispondiElimina
  4. Ma la trama che hai scritto è reale??? No perché è veramente demenziale... non ci posso credere.
    Per quanto riguarda il verso del gattocane, oso lanciarmi in una simpatica melodia... e il gattocane come fà??? pappaparapà... non c'è nessuno che lo sa... pappaparapà

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho amplificato in salsa demenziale una trama che era già demenziale di partenza. A conti fatti forse è meglio la mia! ;-)
      Prova a leggere quella che circola sui media:
      http://www.vanityfair.it/show/libri/2012/09/19/stephen-king-nuovo-libro-sequel-shining-doctor-sleep#?refresh_ce

      (la tua canzoncina, Peta, mi ricorda qualcosa...)

      Elimina
  5. AHAHAHAHAHAHA....

    ma la luccicanza è forse una danza che si balla nella latitanza, con un lento movimento de panza?

    Effettivamente una notizia de genere, un certo movimento de panza, te lo farebbe pure venire...

    (gattocane? gattane, direi... )

    RispondiElimina
  6. Ieri, proprio ieri, ho visto un gattocane. Stavo andando in bicicletta al parco in cerca di mio figlio. Era scappato da casa solo qualche ora prima, ero seriamente preoccupato che la mamma rientrasse e mi crocifiggesse.
    Così mentre pedalavo che ti vedo?
    Un gattocane.
    Era là che si leccava la pancia, tranquillo. Fermo. Sul marciapiede.
    Ho frenato tanto bruscamente che manca poco e mi cappotto.
    Torno un po' indietro e lo guardo negli occhi.
    Lui smette di leccarsi e mi guarda.
    Lo guardo come dire: "che bel gattinocagnolino, cosa fai lì sul maciapiede a leccarti la pancia?"
    Era proprio bellino, con quel musino da... da gattocane... con le orecchie a punta, il musetto felino e la lingua canina.
    Lo riguardo pensando: "oh gattocane, dov'è il tuo padrone? Come mai vaghi per il paese tutto solo?"
    Così lui ad un certo punto mi guarda e dice:
    "Cazzo vuoi, coglione?"
    (sanno parlare i gattocani!)

    Me ne sono andato, bellini i gattocane ma un po' stronzi.
    Fortuna che poco più tardi ho trovato il bimbo incolume!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AHAHAHAHHHA...

      ehm...
      io l'avrei investito...

      AHAHHAHAHAH...

      e ne avrei fatto una stola per farmi perdonare di aver "perso" il pupo...

      AHAHHAHA...

      Elimina